E Adesso Catania? I don’t Know… But I don’t go. Aldo Premoli

E Adesso Catania? I don’t Know… But I don’t go. Aldo Premoli

Il default è certo. E adesso? Adesso occorre guardare avanti senza dimeticare gli errori commessi.

Proprio come indica Giancarlo Leone nel suo appello all’intelligenza di questa città

Basta divisioni, basta polemiche 

Basta spartizioni, basta sempre lo stesso, sempre gli stessi

Lavoriamo tutti insieme o Catania non ce la farà mai

Occore farlo per chi? Almeno per quelli come lei, la bambina di questa immagine. Per non lasciare solo cocci dietro di noi

Che uomini e che donne saremmo altrimenti?

Se sprofonda Catania, sprofonderà l’intera costa orientale e poi quella meridionale e infine quella occidentale

Come farlo? Io sono l’ultimo arrivato, l’ultimo a saperlo.

Però dobbiamo essere disponibili: quello che sappiamo fare dobbiamo metterlo a disposizione della comunità.

Da subito. Ora

 

 

Aldo Premoli

Aldo Premoli

Nato a Milano, vive tra Catania, Cernobbio e gli Usa, dove lavorano i suoi figli. A partire dal 1989 ha diretto periodici specializzati del settore abbigliamento come “L’Uomo Vogue”. o in quello dell’arte conpemporanea come “Tar magazine”. Blogger di Huffington Post Italia e Artribune è co-fondatore dell’Associazione Mediterraneo Sicilia Europa e del Centro Studi sulle migrazioni che porta lo stesso nome.

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania