La casa delle Farfalle. A Viagrande

La casa delle Farfalle. A Viagrande

Casa delle Farfalle Monteserra; ne avevo sentito parlare, poi colgo al volo l’occasione di curiosarci dentro col pretesto di accompagnare un amico.

L’ingresso è sui ripidi fianchi, in parte boscati, del Parco Suburbano di Monte Serra (un conetto vulcanico a ridosso di Viagrande). Per raggiungerlo si percorre uno sterrato ben tenuto (perché asfaltare sempre tutto?…) sino a un parcheggio tra alberi.

Siamo accolti dalla responsabile della struttura, Susanna Caruso, che ci invita a una breve lezione propedeutica alla visita.

Ci guida Antonio Bruno, il curatore degli allevamenti. I lepidotteri (farfalle) sono tra gli insetti tra i più evocati per simboleggiare metamorfosi, leggiadria, fugacità della vita, colore, primavera, incanto della natura, gaio rincorrersi degli amanti, fragilità, bellezza, e altro ancora….

Lo spazio entro cui sono ospitate centinaia di queste splendide creature, assieme ad altri insetti dalle sorprendenti strategie, è una serra climatizzata dalle pareti oscurate da teli (la trasparenza dei vetri le porterebbe a schiantarsi sulle lastre).

Questa realtà si ammira sia con mente scientifica che collega, esanima, studia, sia con quella stupefatta del bambino che segue sorridendo i battiti d’ali leggeri e colorati.

Le farfalle saranno attorno a noi, potremo guardarle, fotografarle, talune addirittura ci sfioreranno. Apprenderemo delle loro metamorfosi osservandole come crisalidi e, nei biondi bozzoli di seta, sapremo dell’ancor oggi fiorente bachicultura.

Casa delle Farfalle Monteserra è un museo vivo da conoscere e sostenere. I volontari dell’associazione che la gestisce vivono degli incassi dei biglietti di ingresso, e questi si interrompono nei mesi invernali per ragioni climatiche.

Sostenere questi seri e appassionati naturalisti con la stessa passione che loro dedicano alle loro creature è un investimento per il nostro futuro scientifico.

 

http://www.casadellefarfallemonteserra.it

Giuseppe Siracusa

Giuseppe Siracusa

Biologo e dottore di ricerca in scienze ambientali, fitogeografo dei territori mediterranei. E’ il Responsabile del laboratorio di microscopia elettronica, progettazione delle aree espositive e museali, promozione e divugazione presso l’Orto Botanico di Catania

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania