Il P-1 della Japan Maritime. A Sigonella

Il P-1 della Japan Maritime. A Sigonella

Lo scorso 21 al 22 aprile e poi ancora dal 2 al 3 maggio 2018, l’Aeroporto di Sigonella ha ospitato 2 velivoli P-1 Maritime Patrol  Aircrafts (MPA) della Japan Maritime Self-Defence Force provenienti dal Giappone.

Quella in Sicilia è stata una delle tappe mondiali che il governo giapponese ha scelto per la navigazione del globo terrestreper testare le potenzialità e far conoscere il loro pattugliatore marittimo P-1. Si tratta di un pattugliatore marittimo quadrimotore a getto, progettato e costruito dalla divisione aeronautica dell’azienda giapponese Kawasaki Heavy Industries, spinto da 4 turboreattori a doppio flusso IHI XF7-10. L’azienda giapponese ha presentato nel 2007 il prototipo del P-1. Nello stesso anno il primo volo. 

A Sigonella i piloti giapponesi hanno usufruito di supporto ed assistenza  affinchè i due velivoli P-1 in transito proseguissero la loro navigazione per le mete successive. I piloti giapponesi capitanati dal il Comandante della spedizione Giapponese, Capitano di Fregata Masahide Itp, hanno ricevuto la visita del Generale di Brigata Aerea Amedeo Magnani, e dal Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella, Colonnello Pilota Francesco Frare. Tutte le attività sono state sovrintese e coordinate dal Capitano di Vascello Takashi Nara, Addetto per la difesa presso l’Ambasciata del Giappone a Roma. Lo stesso ha espresso soddisfazione e riconoscenza al Governo Italiano per la disponibilità.

 

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania