L’ELISIR D’AMORE. A Donnafugata

L’ELISIR D’AMORE. A Donnafugata

Nel cuore di Ragusa Ibla, un “cuore pulsante” è certamente un piccolo teatro di famiglia da 100 posti. Piccolo ma famoso per i numerosi primati : unico teatro di Ragusa, detentore del prestigioso premio Eurispes “Le cento eccellenze italiane”.

 Donnafugata con quel  suo nome,  richiama racconti legati alla Donna e all’amore.

Un amore dal quale fuggire, forse tragico o impossibile?

La prima fuga è quella della regina Bianca di Navarra, vedova del re Martino I d’Aragona e reggente del regno di Sicilia che venne imprigionata nel castello dal conte Bernardo Cabrera, che aspirava alla sua mano e al titolo di re.

Per altri  il nome sarebbe legato con un tragico  evento: il ritrovamento di un corpo femminile deceduto per soffocamento – in dialetto siciliano “donna affucata”, cioè “donna soffocata”.

Un’ulteriore ipotesi parla semplicemente di scrittura con la libera interpretazione e trascrizione del termine arabo Ayn al-Ṣiḥḥat (Fonte della Salute) che in siciliano diviene “Ronnafuata”.

Personalmente scelgo la forza della regina Bianca di Navarra che non si è arresa, non si è sottomessa, ed è fuggita lontano.

Oggi come allora, il Teatro Donnafugata racconta una storia di donne determinate ed ambiziose, come le Direttrici Artistiche del Teatro , le sorelle Vicky e Costanza Di Quattro, la coordinatrice organizzativa Clorinda Arezzo che con una fuga, seppur immaginaria hanno condotto questo piccolo teatro ad incontrare il Teatro Alla Scala di Milano.

Davvero magica questa  collaborazione tra un piccolo e grande teatro. E dopo il primo successo nel 2017 colto con il  “Il Barbiere di Siviglia” la direttrice dell’Accademia Teatro alla Scala Luisa Vinci ha accolto nuovamente la sfida. In scena questa volta  l’opera capolavoro L’ELISIR D’AMORE di Donizetti.

Nel Palazzo di Donnafugata, ancora una volta torna l’amore, la passione, in un  momento straordinario dove si  intrecciano cultura lombarda e siciliana per rendere omaggio alla grande  lirica: quella italiana.

Teatro Donna fugata. L’esilir d’amore di Getanno Donizzetti, 11-13 aprile http://www.teatrodonnafugata.it/

Karine Patricola

Karine Patricola

E’ nata in Francia, dove la sua famiglia siciliana è emigrata negli anni 50. Ha studiato a Metz, e si è poi trasferita – per amore – a Ravenna dove lavora e vive attualmente. Le sue passioni sono la moda e la scrittura. Monaco Madame pubblica regolamente i suoi contributi dove esprime i suoi gusti in ambito fashion e design. Dato il suo profondo legame che la lega con il Sud delle sue origini ha deciso di condividere anche con noi il suo carnet di Style !

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania