La compagnia Zappalà Danza vola al Regio di Torino

Quella bella giara nuova, pagata quattr’onze ballanti e sonanti, in attesa del posto da trovarle in cantina, fu allogata provvisoriamente nel palmento», narra Luigi Pirandello. Ed è lì, nel palmento, che capita il guaio: la giara enorme che avrebbe dovuto contenere olio d’oliva si spacca ancora prima di essere usata.

È il fatto che scatena l’azione della novella che Pirandello scrisse nel 1906  e dalla quale successivamente nel 1916 trasse un atto unico. Alfredo Casella la trasformò in balletto nel 1924 ed da lì che parte Roberto Zappalà per realizzare la coreografia in programma al Teatro Regio di Torino da domani.

Una prima assoluta. Ma non aspettatevi un semplice racconto folklorico. Immaginatevi piuttosto un pezzo di danza contemporanea dove le atmosfere e i temi vengono filtrati alla luce di una sensibilità molto più attuale. Perché Roberto Zappalà è una figura faro del contemporaneo in Italia che ha imposto un modo di rappresentare che è tutto forchè narrativo

La su acoreografia prevede il movimemnto di 10 ballerini – tutti uomini – che  si muovono ora insincorno ore -pparentemente – ognuno per se, singolarmete o a gruppi di due. di quattro o di cinuque. La giara in realtà non esiste. il  palco tutto è già l’interno della Giara

Per la musica, Alfredo Casella fece ricorso al patrimonio popolare italiano e siciliano in particolare. Tutta la partitura è un susseguirsi di danze festose, come la tarantella. Le facili espressioni melodiche sono elaborate dal musicista con abilità e gusto. Alla composizione, per organico sinfonico normale, si aggiunge una canzone popolare ma l’azione scvolta dai ballerini non si lascia assoggettare, a volte accompagna, a volte sembra dimenticare, a volte addirittura irridere il dettato musicale. L’effetto commplessivo è gradevole e soprendente insieme.

https://www.teatroregio.torino.it/biglietteria/biglietteria-online

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania