Emozioni e Tumulto rock con la Bertè a Sanremo. Perchè sì

Emozioni e Tumulto rock con la Bertè a Sanremo. Perchè sì

Questa animazione racchiude l’anima di Loredana. La complessità fragile di una rocker che ancora emoziona e riempie il palco garzie la suo voce contraddittoria, graffiata e dolcissima.

Finalmente “nel bosco incantato di ogni tua idea” la donna che incontra “un Babbo Natale con gli occhi freddi e non buoni” non ha la peggio: citando Leggenda di Natale, canzone da riscoprire di Fabrizio De André.

Mi sono emozionato quando nelle fasi finale del video la contraddizione e il tumulto del rock, della voce della Bertè emergono, quando l’animale esce seppellendo l’amore, iniziando una nuova avventura.

Lo stereotipo della donna angelo si affresca di nuove notazioni e l’abito bianco viene deposto. Nessuna purezza, non più donna non più salvifica o principessa da salvare: una donna autonoma e in fondo libera di compiere le proprie scelte dando spazio alle proprie attitudini.

La morale classica qui non c’è, questo lavoro seppellisce il manicheismo che appartiene alla nostra favolistica o al nostro modo di intendere l’etica: buono o cattivo, sin da quando in croce venivano divisi così i ladroni ai lati del Cristo. Il demone è dentro e fuori ciascuno di noi.

Una morale libertaria, sovversiva, anarchica come, in fondo è sempre stata Loredana Bertè.

Sebastian Intelisano

Sebastian Intelisano

Sebastian Intelisano, classe 1989, catanese. Si occupa dal 2012 di comunicazione on line, cultura e diritti umani. Appassionato di musica e società.

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania