Migliorata ancora la navigazione aerea. A Sigonella

Migliorata ancora la navigazione aerea. A Sigonella

Nei quattro giorni più trafficati del periodo post-pasquale (dal 25 al 28 aprile),  Sigonella ha gestito  oltre 1000 movimenti aerei, in arrivo e partenza per un totale di 120mila passeggeri.

A seguito dell’implementazione PBN (Performance Based Navigation) è stato possibile ottenere  una maggiore puntualità dei vettori in partenza ed in arrivo da Fontanarossa e Comiso.

Non è sccesso per caso. Si è svolto  lo scorso 17 aprile presso l’Aeroporto di Sigonella, il workshop di presentazione sul nuovo concetto di avvicinamento della navigazione aerea, basato sulle performance degli aerei e sull’uso di sistemi satellitari. Dallo scorso 25 aprile lo stesso è stato introdotto nella Zona di Controllo (CTR) di Catania.

L’iniziativa formativa, frutto di una sinergica cooperazione tra il Comando Squadra Aerea e l’ENAV, ha consentito a ventidue Controllori militari dell’Aeronautica Militare del Comando Aeroporto di Sigonella di completare, il corso  PBN.

Dopo una prima parte teorica, tenuta presso l’Aeroporto di Sigonella a cura di docenti dell’ENAV e dell’Aeronautica Militare, è seguita una successiva fase pratica, con i corsi sul simulatore presso l’Academy di Forlì, il centro ENAV SpA di eccellenza  per la formazione e l’addestramento dei controllori del traffico aereo civile.

Il personale controllore del Comando Aeroporto dell’AM di Sigonella assicura quotidianamente, alle Istituzioni e alla Collettività, la fornitura dei servizi del traffico aereo all’interno della zona di controllo “Catania CTR”. Nello specifico, il lavoro dei controllori militari di Sigonella consiste nella gestione di tutti i traffici che operano nella Sicilia Orientale.

 

 

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania