Il Sacco Verde di Mariella. Per Sant’Agata a Catania

Il Sacco Verde di Mariella. Per Sant’Agata a Catania

Manca ancora qualche settima all’evento clou dell’anno. Ma i preparativi sono già tutti partiti: ancora al coperto i motori stanno girardo al massimo.

E intanto noi siamo riusciti a visitare l’ atelier  dove Mariella Gennarino ha pensato di realizzare il “sacco verde” che per tradizione contraddistingue le fedeli agatine: e lo ha fatto in una sofisticata versione houte couture.

Tra sacro e profano ecco come Mariella ha si sviluppato l’idea

” Il Sacco in velluto verde ricorda nella trama e nel colore e  nella forma, le tuniche indossate delle donne del periodo agatino (III secolo d.c.). Il Sacco nasce dall’idea di avere un abito, in un tessuto caldo e nobile come  il velluto, da indossare per onorare il culto della Santa, che si svolge proprio nei giorni freddi di febbraio… Un abito che diventa icona nel momento dedicato alla vestizione, prima di partecipare alle celebrazioni. Con questa tunica, immagino eleganti donne catanesi, affacciarsi dai balconi barocchi, in attesa della Vara. Con questo tunica, la mattina, dopo la Messa dell ‘Aurora, le vedo raggiungere i vari palazzi per la colazione a festeggiare la Santuzza “

Il Sacco verde di Mariella va indossato solo nei giorni dedicati a S Agata: si conserverà poi  per l’anno successivo , proprio come si faceva anticamente.

Va accompagnato da guanti e cordone con tanto di ‘giummi ‘ (nappe) color écru’; dalla tradizionale ‘scuzzetta’ (cappellino) in velluto nero; che si associano alla ‘scarsella’ (borsetta) di Martur ed al Rosario di Nico design

Mariella Gennariono, Via Monfalcone, 6. 95100 Catania. http://www.mariellagennarino.it

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania