Ma alla fine Sgarbi è arrivato…

Ma alla fine Sgarbi è arrivato…

“ Ho fatto di tutto per non venire questa sera”. Questo l’ “esordio della lectio magistralis di Sgarbi dal palco del Cortile delle Arti ieri sera a Noto.

Qualche battuta polemica sulla formazione del nuovo Governo giallo-rosso: applaudita pochino a dire il vero…

Poi però è partito con la sua impressionante cultura e  il suo prodigioso eloquio  a raccontare le avventure di  noti e meno noti tra gli artisti italiani del ‘900, e come sempre ha incantato un pubblico numerosissimo… e quando dico numerosissimo sugnifica numerosissimo.

Ma se non voleva venire perché ha confesssto “ avrei voluto essere ieri sera al Festival del  Cinema di Veneziae in particolare dalla prima dell’ultimo film di Polanski” perché Sgarbi era qui?

Per raccontare del suo ultimo libro come avevamo anticipato qui.

Ma anche per anticipare un prossimo “importante progetto”  (come hanno tenuto a raccontare il Sindaco di Noto Corrado Bonfanti e l’impresario di tante delle sue mostre Gianni Filippini) che il Vittorio nazionale sta preparando proprio per Noto.

Si tratterebbe di ma specialissima mostra diffusa che raccoglierà il fior fiore degli artisti siciliani degli ultimi 100 anni.

Ancora avvolti nel mistero quando  (si vocifera nei primissime mesi del 2020) e dove esattamente.

rt

Aldo Premoli

Aldo Premoli

Nato a Milano, vive tra Catania, Cernobbio e gli Usa, dove lavorano i suoi figli. A partire dal 1989 ha diretto periodici specializzati del settore abbigliamento come “L’Uomo Vogue”. o in quello dell’arte conpemporanea come “Tar magazine”. Blogger di Huffington Post Italia e Artribune è co-fondatore dell’Associazione Mediterraneo Sicilia Europa e del Centro Studi sulle migrazioni che porta lo stesso nome.

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania