Solo lettori spericolati. Il NUOVO HOUELLEBECQ

Solo lettori spericolati. Il NUOVO HOUELLEBECQ

Arriva uno scrittore dannato, a volte ripugnante. Ma imperdibile.

Si intitola Serotonina il nuovo romanzo di Michel Houellebecq.

Michel Houellebecq

Il clamore mediatico è arrivto subito da fan acclamanti e hater disgustati.
La serotonina, l’ormone del buonumore attivato chimicamente da un antidepressivo di ultima generazione, il Captorix. Ad assumerlo è il protagonista maschile, Florent-Claude Labroust, 46enne annoiato e in fuga dalle delusioni dell’ultima storia d’amore vissuta con la giovane e viziatissima fidanzata giapponese Yuzu.
Così  Houellebecq sui prodigi di questo farmaconon dà alcuna forma di felicità, e neppure di vero sollievo, ma trasformando la vita in una serie di formalità aiuta gli uomini a vivere, o almeno a non morire, per qualche tempo”. A questo si aggiunga che uno degli effetti collaterali del Captorix è che blocca la produzione del testosterone, con conseguente inibizione di ogni pulsione sessuale, che per il protagonista appare come una delle uniche ragioni esistenziali.

È lo smarrimento di un uomo di mezza età benestante dove l’individualità, il senso privato di giustizia, il relativismo selvaggio emergono come i vizi degli umani.

Cosa dà un senso alla vita di Florent-Claude Labroust? “Una piccola compressa bianca, ovale, divisibile. Non crea né trasforma; interpreta”.

Michel Houellebecq ‒ Serotonina
La nave di Teseo, Milano 2019
Pagg. 332, € 19
ISBN 9788893447393
www.lanavediteseo.eu

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania