Tee con scritte/2

Tee con scritte/2

La  t-shirt graficizzata con scritte fa da protagonista questa estate.

Quella con la stampa al centro senza logo né parole è ormai superata: si può usare in casa ma per lo show-off occorre andare oltre

Meglio se indossata con altri pezzi d’abbigliamento di una certa importanza. E’ un passaggio necessario per differenziarsi da un effetto trash non voluto. La t-shirt è un pezzo di  abbigliamento “democratico” ma con  il giusto abbinamento può rivelarsi sfiziosissima. Anche se non costa le follie richieste da un marchio come Supreme.

 

Aldo Premoli

Aldo Premoli

Nato a Milano, vive tra Catania, Cernobbio e gli Usa, dove lavorano i suoi figli. A partire dal 1989 ha diretto periodici specializzati del settore abbigliamento come “L’Uomo Vogue”. o in quello dell’arte conpemporanea come “Tar magazine”. Blogger di Huffington Post Italia e Artribune è co-fondatore dell’Associazione Mediterraneo Sicilia Europa e del Centro Studi sulle migrazioni che porta lo stesso nome.

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania