Turismo, cultura e flax tax. Un’ occasione da non perdere per la Val di Noto

Turismo, cultura e flax tax. Un’ occasione da non perdere per la Val di Noto

Sotheby’s ha di recente pubblicato una nuova indagine sulle preferenze degli acquisti dei compratori internazionali che scelgono oggi l’Italia come meta di investimento immobiliare. Tra le zone ambite da stranieri e italiani emergono la Val di Noto, Ragusa e Scicli.

Diletta Giorgolo, responsabile vendite per il Centro e il Sud Italia di Italy Sotheby’s International Realty ha dichiarato infatti al Sole24Ore:” Il momento è effervescente perché arrivano molti acquirenti attirati dalla Flat tax (decisa nel 2017, una tassa fissa di 100mila sul reddito di chi sceglie di vivere in Italia, ndr), acquirenti che senza tale agevolazione non comprebbero in Italia»

Primi tra gli acquirenti francesi e americani che si rifugiano in Italia dove le tasse sono inferiori (in particolare quella di successione).

L’esperienza di chi acquista passa attraverso una prima fase di affitto di case lussuose, ormai abbastanza diffuse, soprattutto nella Val di Noto, dove mancano ancora molto dei servizi necvesari na ntrendere la zona qielche npoytrebbe essere,  ma il livello di offerta sull’extra lusso è in costante crescita.

La fase successiva è quella della ricerca dell’immobile da acquistare che passa sempre meno dalla fase di ristrutturazione e punta direttamente alla masseria con piscina pronta all’uso o al Convento riconvertito in multi-appartamenti di lusso, da rimettere eventualmente a reddito sul mercato degli affitti.

I numeri al momemto restano contenuti, la flat tax non ha stravolto il mercato, ma sono numeri che si fanno notare e che portano un fermento che qualcunon ha già definito “quasi milanese”.

Al seguito dei nuovi arrivi aprono negozi di arredamento e design, noleggi di auto con autista, chef a domicilio e le baby sitter si rimettono a studiare inglese.  Property manager e nuove agenzie immobiliari si preparano ad aprire saracinesche nelle strade principali di quete cittadine in vista delle visite in arrivo nella prossima estate.

Un circolo virtuoso che andrebbe alimentato e condiviso, e non ”sfruttato” con la solita logica del mordi e fuggi a breve termine, come purtoppo qualcunon ha già tentato di fare:  leggasi ristoratori che, approfittando della situazione alzono i i prezzi e abbassato la qualità!

E ancora qualche cosa dovrebbero fare di meglio anche le amministrazioni. A partire dal  problerma della raccolta rifiiuti in alcune strade provinciali raggingono livelli vergognosi di abbandono.

Qualcosa comunque si sta muovendo. Fianlmente cono comparse sul territorio manifestazioni culturali che escono dalla logoca della sagra di Paese avvicinandosi  a un’ offerta di tutto rispetto: si pensi al Novecento di Sgarbi che si prolungherà per otto mesi a Noto (ne abbiamo parlato qui) o alla programmazione attesa dal San Sebastiano Contemporary a Palazzolo che prende il via ad aprile con una serie fittissima di mostre ed eventi (ce ne siamo occupati qui).

Persino le grandi griffe moda hanno annusato l’aria e quest’anno Dolce&GAbbana hanno ambientato la loro campagna pubblicitaria proprio a Palazzolo con scatti di Salvo Alibrio come quello pubblicato qui

Insomma in presupposti ci sono tutti. Per la Val di Noto e i suoi dintorni, ma tutto sommato per la Sicilia tutta è un’occasione da non sprecare

Per approfondire

https://www.ilsole24ore.com/art/la-flat-tax-alza-l-appeal-sicilia-e-toscana-ACl4LIHB

Francesca Campioli

Francesca Campioli

Manager e imprenditrice, ha lavorato nel marketing e nella comunicazione dei principali Gruppi editoriali Italiani (RCS, Mondadori, Fabbri) in qualità di Publisher sulle testate periodiche più importanti della Moda e del Design.
Giornalista con specializzazione in tematiche di costume, benessere, sesso e psicologia. Appassionata di moda e collezionista di abiti vintage, organizza corsi di Personal Branding e ha un blog di moda (www.cosamimetto.com).

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania