Un po’ di Sicilia a New York

Un po’ di Sicilia a New York

“L’8 aprile scorso alla Metropolitan Opera House c’era parecchia gente affaccendata. Ma con problemi che riguardano solo l’invidiato e aborrito 1%.

Silvia Mantella, una socialie canadese di prima grandezza ad esempio pare abbia avuto un bel da fare nel bagno delle signore con una  coroncina d’oro sulla  sua testa, a far compagnia a un voluminoso abito Dolce & Gabbana con leopardi dipinti a mano sul tessuto. Pare che Mantella possieda un giardino di animali esotici in Florida che ospita tra l’altro un leopardo di nome Jasmine.

… Mantella era solo uno dei circa 300 ospiti giunti in città per l’happening di Alta Moda (durato quattro giorni): Domenico e Stefano   hanno potato per la prima volta la loro collezione Houte a New York dopo sei anni di attività esclusivamente in Italia quasi sempre al Sud tra Taormina e Napoli.

Tutto è iniziato il 6 aprile con un evento di Alta Gioielleria presso la Public Library di New York. Qui ha fatto da padrona di casa Sarah Jessica Parker di Sex and the City, vendendo all’asta i gioielli di Dolce & Gabbana che portava sul collo, ai polsi e sulle orecchie – oltre al vestito  – per un totale di $ 560.000, tutti donati in beneficenza. Due giorni dopo, Marina Arnott di Newport Beach, la fortunata moglie del miglior offerente, ha indossato il tutto al Metropolitan Museum

Secondo Domenico Dolce e Stefano Gabbana, alcuni dei loro clienti più devoti sono gli uomini. I partecipanti allo show Alta Sartoria maschile del 7 aprile alla Rainbow Room lo hanno confermato, dicendo che da 25 anni indossa non esclusivamente capi dei due fortunati italiani”

Sarà vero?  Che importa … qui sotto alcune immagini dello straordinario happening

 

Questo testo è un sunto dell’articolo di Emilia Petraca apparso sul NY Times il 13.04.2018. Photo: Dina Litovsky/New York Magazine

Direttore responsabile Aldo Premoli – Direttore editoriale Pierluigi Di Rosa - Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. via Firenze, 20 – 95128 Catania